“Più würstel non si può”